Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Vita ecclesiale’ Category

001E’ disponibile il servizio video di 18′ della cerimonia di Domenica 9 Agosto. Potete scaricarlo gratuitamente da qui.

Read Full Post »

P. Eugenio Elias

P. Eugenio Elias

Padre Eugenio Elias ci lascia: dopo sei anni di servizio come Parroco della Cattedrale a Tunisi è stato chiamato a svolgere il suo ministero in Francia, nella Diocesi di Lione.

Gli subentra Padre Sergio Perez, che arriva a Tunisi dalla diocesi di Prato, in Italia, dove

Pade Sergio Perez

Pade Sergio Perez

per tre anni ha svolto la sua attività ministeriale in qualità di Parroco della parrocchia di Gesù Divino Lavoratore.

Della solenne cerimonia di ingresso di Padre Sergio e di saluto a Padre Eugenio, avvenuta nel corso della celebrazione della S. Messa officiata Domenica 9 Agosto  alle ore 11 nella Cattedrale e presieduta dal Vescovo Mons. Maroun Lahham, è stata data notizia con un servizio video sul quotidiano online Pratoblog.

Un grazie di cuore ad entrambi da tutta la nostra comunità!

Read Full Post »

papa_com1“A volte si ha l’impressione che la nostra società abbia bisogno di un gruppo almeno, al quale non riservare alcuna tolleranza; contro il quale poter tranquillamente scagliarsi con odio. E se qualcuno osa avvicinarglisi – in questo caso il Papa – perde anche lui il diritto alla tolleranza e può pure lui essere trattato con odio senza timore e riserbo.”

Con queste Parole si avvia alla conclusione la splendida lettera che Sua Santità Benedetto XVI ha inviato ai Vescovi, e dove affronta, senza mezzi termini e con uno stile inconsueto, il tema della revoca della scomunica dei cosiddetti “Lefebvriani”.

Il testo è talmente chiaro, cristallino e, a tratti, persino commovente che abbiamo scelto di pubblicarlo integralmente. senza aggiungere uteriori commenti. Una sola cosa vogliamo dire: siamo vicini, col cuore e con la mente, e soprattutto con la nostra preghiera, al Santo Padre.

Read Full Post »

screenLa comunità Adveniat di Assisi: un’oasi di preghiera e di fraternità.
Un breve filmato.

di Giacomo Fiaschi

Tunisi, 28 febbraio
Ho avuto occasione, nel mio recente viaggio in Italia, di soggiornare brevemente nel convento francescano della Comunità Adveniat in S. Maria in Arce, presso Assisi, dove le mie due sorelle Elena ed Elisabetta vivono la loro vita consacrata. (altro…)

Read Full Post »

pacePubblichiamo il testo integrale (scaricabile da qui) del Messaggio di Benedetto XVI per la 42a Giornata Mondiale della Pace 2009, che si celebra il 1° gennaio 2009 sul tema “Combattere la povertà, costruire la pace”, presentato questo giovedì in Sala Stampa della Santa Sede.
Ne riportiamo di seguito un brano significativo: il Papa va ben oltre un semplice richiamo alla pace, e indica quali sono le iniziative concrete che devono essere adottate.
” (…) Un quinto ambito relativo alla lotta alla povertà materiale riguarda l’attuale crisi alimentare, che mette a repentaglio il soddisfacimento dei bisogni di base. (altro…)

Read Full Post »

Il Bacio di Giuda (Cimabue)

Il Bacio di Giuda (Cimabue)

«Gli Stati Uniti non hanno mai avuto veramente a cuore la sorte dei cristiani in Iraq e ora ne fanno moneta di scambio con i curdi e i sunniti»
Con queste parole Jean Benjamin Sleiman, Vescovo di Baghdad, definisce il quadro di una situazione reale, alla quale l’indifferenza totale sembra essere l’unica risposta della politica internazionale. (altro…)

Read Full Post »

6 agosto 2008
Trasfigurazione del Signore
XXX anniversario della morte
del Servo di Dio Papa
PAOLO VI

Beato Paolo VI

Papa Paolo VI

Sulla cima del Tabor, Cristo disvela per qualche istante lo splendore della sua divinità, e si manifesta ai testimoni prescelti quale realmente egli è, il Figlio di Dio, « l’irradiazione della gloria del Padre e l’impronta della sua sostanza»; ma fa vedere anche il trascendente destino della nostra natura umana, ch’egli ha assunto per salvarci, destinata anch’essa, perché redenta dal suo sacrificio d’amore irrevocabile, a partecipare alla pienezza della vita, alla «sorte dei santi nella luce». Quel corpo, che si trasfigura davanti agli occhi attoniti degli apostoli, è il corpo di Cristo nostro fratello, ma è anche il nostro corpo chiamato alla gloria; quella luce che lo inonda è e sarà anche la nostra parte di eredità e di splendore. Siamo chiamati a condividere tanta gloria, perché siamo «partecipi della natura divina». Una sorte incomparabile ci attende, se avremo fatto onore alla nostra vocazione cristiana: se saremo vissuti nella logica consequenzialità di parole e di comportamento, che gli impegni del nostro battesimo ci impongono.

(Paolo VI, Meditazione preparata per l’Angelus del 6 agosto 1978)

Read Full Post »

Older Posts »